energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

Carburanti innovativi, Audi lavora su e-diesel “blue crude”

e-diesel_and_e-ethanol__details

Dopo l’e-gas, il metano sintetico prodotto a Werlte e utilizzabile dall’Audi A3 Sportback g-tron, Audi continua a puntare sui carburanti innovativi e “carbon neutral”: a Dresda, proprio oggi 14 novembre, la casa dei quattro anelli ha infatti aperto un impianto per la produzione di diesel partendo da acqua, CO2 ed elettricità.  Si tratta del punto di partenza di un progetto pilota, realizzato in collaborazione con la svizzera Climeworks e la tedesca sunfire, tetso a dimostrare che l’industrializzazione degli e-fuel sintetici “è possibile” e sostenibile. All’inaugurazione erano presenti anche Johanna Wanka, ministro tedesco per l’Educazione e la Ricerca (il quale ha finanziato in parte il progetto) e Hagen Seifert, responsabile Energie rinnovabili e Nuovi materiali di Audi AG.  Il processo produttivo è piuttosto complesso: la fabbrica, tecnicamente della sunfire, sfrutta anidride carbonica, acqua ed elettricità come “base” per l’intero processo.

La CO2 viene ricavata direttamente dall’aria con una tecnologia sviluppata da Climeworks, mentre dall’elettrolisi, effettuata con l’ausilio di energia green, si ottiene l’idrogeno, a sua volta fatto reagire con l’anidride carbonica in due diversi processi chimici a 220 gradi e con una pressione di 25 bar. Il risultato è un liquido composto da idrocarburi chiamato Blue Crude, per l’80% convertibile in diesel sintetico “privo di zolfo o areni”, facilmente infiammabile e secondo Audi mescolabile “in qualsiasi proporzione con il diesel fossile” per essere usato come carburante alternativo.

Gli altri progetti. La produzione di Blue Crude, spiega Audi, può arrivare a un’efficienza del 70%, mentre la fabbrica è già in grado di produrre 160 litri di liquido al giorno. In attesa di futuri sviluppi della tecnologia, Ingolstadt si sta dedicando alla ricerca di altri carburanti sintetici: oltre al metano di Welte, la Casa è al lavoro con la francese Global Bionergies per la creazione di benzina carbon neutral (Audi e-gasoline), mentre la cooperazione con l’americana Joule è orientata alla produzione di e-diesel e di etanolo (e-ethanol) sfruttando microorganismi.

Image www.audi-technology-portal.de

Anna Luisa Freschi

Tags

You may also like...

Translate »