energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

Rifiuti, sanzione da 40 mln all’Italia: la cifra di 4 impianti di compostaggio

compostaggio

Roma – Con i 40 milioni di sanzione forfettaria si sarebbero potuti realizzare 4 impianti di compostaggio di media taglia (35.000-40.000 tonnellate/anno), cioè recuperare la frazione umida dei rifiuti di due milioni di abitanti, quasi l’intera città di Roma. Lo rileva il Was di Althesys, il think tank italiano sull’industria del Waste management e del riciclo, commentando la condanna Ue all’Italia per la questione rifiuti.

Oltre 40 milioni di sanzioni decise dall’Ue per non aver risolto la questione rifiuti e una penalità di 42,8 milioni di euro per ogni semestre di ritardo nell’attuazione delle misure necessarie. Al centro della condanna dell’UE comminata all’Italia c’è la situazione delle discariche nel Bel Paese: troppe, secondo Althesys, e con un’aspettativa di vita breve visto che, ai ritmi attuali di smaltimento, le discariche italiane si esauriranno entro i prossimi due anni.

“Il mix di gestione italiano – dice l’ad di Althesys Alessandro Marangoni – rimane ancora troppo sbilanciato sulle discariche che in alcune aree del nostro Paese sono la destinazione finale di oltre il 90% dei rifiuti urbani prodotti (la media nazionale si attesta sul 37%). In questo quadro generale, le situazioni più critiche si registrano in Sicilia, Calabria, Lazio, Puglia e Liguria. Il raggiungimento degli obiettivi previsti al 2030 dalle revisioni delle direttive Ue (70% di riciclo totale) comporterebbe benefici potenziali netti per l’Italia fino a 15 miliardi di euro circa”.

Il compostaggio. E’ un insieme di processi naturali di decomposizione dei materiali organici. In natura questi processi avvengono nei boschi dove milioni di microrganismi decompongono le sostanze organiche, poi sintetizzate nel cosiddetto “Humus”. Il compostaggio dei rifiuti parte proprio da questo presupposto naturale al fine di ottenere il riciclaggio dei rifiuti organici. Esso permette lo smaltimento della parte più complessa di rifuti, evita di portare alla combustione materiali poco adatti alla stessa e produce il Compost che, come l’humus, rende più fertile e ricca la terra. È un processo naturale che può essere sempre controllato e migliorato con le nuove tecnologie, permette di ridurre lo smaltimento in discarica e consente di ottenere nuove risorse, risorse da riciclare.

admin

You may also like...

Translate »