energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

Raccolta rifiuti in aree urbane: buone pratiche anti-rumore e sostenibili

raccolta-rifiuti-solidi-urbani_465_349

Firenze – Tante le aziende di gestione dei rifiuti che operano per la raccolta dei rifiuti come fornitori ai Comuni di servizi ambientali ed ecologici. Tuttavia la maggior parte di questi servizi è svolto con mezzi non sostenibili. Parliamo delle emissioni in aria, atmosferiche e acustiche, oltre i livelli consentiti, dei mezzi meccanici di raccolta dei rifiuti. Accade anche in Toscana, come a Firenze, a Roma ed in molte altre città, dove i cittadini sono sempre più esasperati soprattutto per il grave disturbo del sonno che questi mezzi causano. Qualcuno anche nel nostro paese, ha raccolto le ragioni dei cittadini e utilizza mezzi ecologici e sostenibili. E non solo….la tecnologia italiana ha già prodotto veicoli ecoligici e silenziosi per la raccolta dei rifiuti in città.

Veicoli eco-friendly ed efficienti per la raccolta dei rifiuti esistono e si cominciano ad usare anche in Italia. E’ il caso dei veicoli inaugurati già nel 2013 a Como, utilizzati da Aprica spa che ha in gestione il servizio comunale. La società gestisce la raccolta dei rifiuti, la pulizia delle strade e altri servizi essenziali per l’ambiente, l’igiene e il decoro delle città a Brescia, Bergamo, Como e in altri 70 comuni della Lombardia. A Firenze la raccolta mattuitina dei rifiuti urbani (indifferenziati, multimateriale, organico) è effettuata, anche nelle strade più strette del centro storico, con i mezzi molto rumorosi della Quadrifoglio spa che causano grave disturbo della quiete pubblica e danno al sonno degli abitanti. Stessa cosa accade anche a Roma.

Un’esperienza significativa del controllo del rumore della raccolta dei rifiuti in ambiente urbano, da parte delle amministrazioni locali, è quella del distretto di Elmbridge, nel sud est dell’Inghilterra, dove la raccolta dei rifiuti non può essere fatta prima delle 7:00 sia per le utenze domestiche sia per le utenze commerciali nei giorni feriali. In particolare nel caso delle utenze commerciali in aree residenziali, i Servizi ambientali del distretto scoraggiano le soscietà ad intervenire con la raccolta prima delle 7 e dopo le 23 dal lunedì al sabato e non prima delle 9:00 e non dopo le 23 la domenica e nei giorni festivi.

camion-raccolta-spazzatura-elettrici-400x250La città di Parigi è stata città apripista in Francia per l’introduzione di camion per la raccolta della spazzatura al 100% elettrici (nella foto in alto). Un’altra importante innovazione dopo ad esempio il progetto per ricavare energia dalle fogne. I mezzi sono dotati di batterie ai polimeri di litio con una vita media di 10 anni e sono interamente prodotti in Francia. L’autonomia del mezzo è di 8 ore di raccolta continua, con una velocità massima a pieno carico di circa 70 km/h, caratteristiche più che sufficiente quindi per il fabbisogno della aziende di raccolta dei rifiuti. Ecco i grandi vantaggi di questa innovazione tecnologica:
- in termini di impatto ambientale in media ogni camion emetterà 130 tonnellate di CO2 in meno all’anno
- in termini di minore rumore, la raccolta dei rifiuti potrà anche essere svolta in ore notturne, data la silenziosità del mezzo
-  in termini di impatto verso gli operatori ecologici: nei camion convenzionali, lavorando sul retro del mezzo, respirano in continuazione i gas di scarico e hanno danni nel lungo termine anche a livello di udito a causa del rumore continuo del motore.

Tra i mezzi al top per la raccolta rifiuti ambientalmente compatibile ci sono i mezzi fabbricati da Alkè (Nord Italia) che rendono possibile la raccolta di rifiuti in modo veloce e silenzioso, indispensabili ai Comuni e alle società di gestione rifiuti loro appaltatrici che puntano alla qualità di questo servizio in ambiente urbano e nelle aree turistiche. Alké è player internazionale nel settore dei veicoli elettrici. Ecco il video di riferimento: Case Study Melbourne Sustainability Fund, Australia:

Il distretto di Elmbridge, nato nell’aprile 1974, in applicazione del Local Government Act del 1972, dall’Unione del Distretto urbano di Esher col Distretto urbano di Walton and Weybridge, ha messo a disposizione dei cittadini un servizio ambientale di assistenza per i cittadini che risponde alla domanda “What can I do if I am disturbed by commercial waste collections during the early hours? ossia “Che cosa posso fare se sono disturbato dalla raccolta commerciale dei rifiuti nelle prime ore del mattino? Il servizio indica le operazioni da fare: prendere l’indirizzo dell’utenza e il nome della società che effettua la raccolta, dopodiché contattare la società spiegando il problema, senza dimenticare di chiedere con chi si è parlato o il numero con cui la segnalazione è stata registrata dalla società. Se dopo due settimane il cittadino non osserva alcun miglioramento, deve contattare telefonicamente i Servizi ambientali del distretto, i quali porteranno avanti il reclamo e la eventuale disputa a nome del cittadino che nel frattempoi avrà fonito loro i dati del reclamo presentato alla società. Ricordate quando si registra un reclamo con noi per fornire i dettagli di tutte le informazioni che avete raccolto e l’azione che avete preso fino ad ora. Possiamo quindi esaminare la questione a vostro nome.

Silenziosi ed ecologici i nuovi mezzi per raccolgiere rifiuti a Como:

Svuotamento cassonetti AMA Roma nelle ore notturne:

A Firenze la raccolta dei rifiuti della Quadrifoglio spa avviene alle 6 del mattino con danno alla quiete pubblica (notizie collegata: Firenze centro, raccolta dei rifiuti: la giungla degli orari)

redazione

Tags

You may also like...

Translate »